ORDINANZA DEL MINISTERO DELLA SALUTE | 08 FEBBRAIO 2022

Firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, l’ordinanza sottolinea che i dispositivi di protezione individuale, negli ambienti aperti, non saranno più obbligatori, ma lo saranno in caso di assembramenti e affollamenti. Le mascherine, comunque, restano obbligatorie al chiuso. Gli effetti dell’ordinanza saranno in vigore dall’11 febbraio e fino al 31 marzo 2022, ma sarà anche obbligatorio portarle con sé per utilizzarle in caso di assembramenti e quindi dove non sia garantito il distanziamento sociale. I dispositivi di protezione individuale restano comunque obbligatori negli ambienti al chiuso.

Sono esclusi dall’obbligo di indossare le mascherine i bambini di età inferiore ai sei anni, le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina stessa. Poi, ancora, le persone che devono comunicare con un disabile in modo da non poter fare uso del dispositivo e, inoltre, i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva. Sono fatti salvi, comunque, i protocolli e le linee guida anti-contagio già previsti per le attività economiche, produttive, amministrative e sociali, oltre che le linee guida che riguardano il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici o aperti al pubblico. L’uso del dispositivo di protezione delle vie respiratorie integra e non sostituisce le altre misure di protezione dal contagio.

.

Scarica qui l’atto completo Ordinanza-Ministero-Salute_08-02-2022