REGOLE ANTI-COVID: COSA CAMBIA DAL 1° MAGGIO?

Il 30 aprile è il limite previsto dal decreto-legge del 24 marzo 2022, per alcune limitazioni riguardanti l’obbligo di indossare mascherine – all’aperto e al chiuso – e il possesso di Green Pass, base e rafforzato, per accedere in alcuni luoghi. Per l’utilizzo delle mascherine è stata firmata apposita ordinanza del Ministero della Salute (raggiungibile qui).

.

GREEN PASSA RAFFORZATO

Il decreto del 17 marzo scorso ha fissato, alla data del 1° maggio, l’eliminazione del Green Pass quale requisito per poter accedere ai luoghi di lavoro.

Dalla medesima data decade il Green Pass per:

  • bar, ristoranti, anche al chiuso;
  • mense e catering continuativo;
  • spettacoli al chiuso (cinema e teatri) e eventi sportivi;
  • studenti universitari;
  • centri benessere;
  • attività sportive al chiuso;
  • spogliatoi;
  • convegni e congressi;
  • corsi di formazione;
  • centri culturali, sociali e ricreativi, al chiuso;
  • concorsi pubblici;
  • sale gioco, sale scommesse, sale bingo, casinò;
  • colloqui visivi in presenza coi detenuti;
  • feste al chiuso e discoteche;
  • mezzi di trasporto.

.

VACCINO E GREEN PASS: DOVE RESTA L’OBBLIGO

Decade il 15 giugno prossimo l’obbligo vaccinale a carico dei lavoratori appartenenti alle forze dell’ordine, alle forze armate, al personale della scuola e delle università, nonché per gli over 50.

Fino alla fine dell’anno corrente (31 dicembre 2022) permane l’obbligo vaccinale, pena la sospensione dal lavoro, per gli esercenti le professioni sanitarie e i prestatori di lavoro in ospedale.

Sempre fino al 31 dicembre 2022 resta l’obbligo di Green Pass per i visitatori di RSA, hospice e reparti di degenza degli ospedali (il tutto disposto dall’art.8 del decreto-legge del 24 marzo 2022).