SERVIZIO AFFARI INTERNAZIONALI | NOTA N.37

L’attentato nella Repubblica Democratica del Congo esattamente nel Nord Kivu in cui è rimasto vittima il 22 febbraio 2021 l’Ambasciatore d’Italia Luca Attanasio, insieme al carabiniere Vittorio Iacovacci e all’autista congolese Mustapha Milambo, riaccende i riflettori sull’instabilità dei Grandi laghi, della RDC – paese grande oltre 7 volte l’Italia ma poverissimo, nonostante il “paradosso geopolitico” delle sue ricchezze naturali – e in particolare del Kivu, in cui decine di milizie e gruppi ribelli continuano a operare nonostante la presenza di missione di peacekeeping dell’ONU, MONUSCO. L’ONU è inoltre impegnata nella RDC sul fronte umanitario tramite PAM e UNHCR.

.

Scarica qui la nota completa Servizio-Affari-Internazionali_Nota-n.37